Post ad alto tasso calorico.

biscotti1

Io ve lo dico.

Se state pensando di iniziare una dieta, non andate avanti nella lettura di questo post.

Perchè la ricetta che sto per scrivere siore e siori, è la ricetta dei biscotti più buoni del mondo. Ed è anche a prova di deficiente per quanto è facile.

Tra l’altro, dopo attenta valutazione, ho deciso di condividerla per un solo ed esclusivo motivo: dato che non riesco a dimagrire, ho pensato che se ingrassate voi più o meno siam lì.

Però sono stata brava e solidale con chi sta per iniziare una dieta, e vi ho avvisato.

E sappiate che dopo aver provato questi biscotti non tornerete più indietro, ne basta uno solo e sarà ormai troppo tardi: amore sempiterno.

Inoltre, se state cercando di conquistare un lui o una lei, se dovete farvi perdonare, se dovete chiedere favori, ottenere una promozione o tenervi buona la suocera, è un attimo: regalate una manciata di questi biscottini frollosissimi e iperglicemici, e avrete il mondo ai vostri piedi.

Aluuuuuura…prima di partire con la ricetta, è d’obbligo precisare che, l’annno scorso, per il mio settordicesimo compleanno le mie amiche mi hanno regalato un corso di biscotti natalizi alla scuola de La Cucina Italiana.

Oltre ad avere avuto conferma delle mie altissime doti culinarie, frequentando il corso sono venuta a conoscenza di un impasto base per fare i biscotti che si chiama pasta ovis.

Sostanzialmente non si fa altro che sostituire i tuorli crudi con dei tuorli sodi.

E se non avete mai provato questo impasto non fate gli scettici perchè non potete capire, ma proprio non avete idea di quanto vengano friabili i biscotti fatti così. Dire che si sciolgono in bocca è altamente riduttivo!

Fatta questa doverosa premessa, partiamo con la ricetta.

In primis, è di fondamentale importanza una colonna sonora appropriata.

Vi dico, potete mettere un pò quello che vi piace, però ho notato che con Marvin (e se mi dite Marvin chi? partiamo male), Otis o Al i biscotti riescono particolarmente bene.

Per stavolta facciamo Otis va.

Quindi dicevamo, piazzate Otis on air  e partite.

Ingredienti:

– 6 tuorli sodi

– 150 gr di zucchero a velo (non semolato ma a velo, non cambiate la ricetta!)

– 250 gr di farina 00

– 250 gr di fecola di patate

– 300 gr di burro a temperatura ambiente (fondamentale!)

– una montagna di zucchero a velo per guarnire

Come anticipato, la ricetta è molto molto complicata, complicatissima proprio.

Praticamente schiaffate tutto in un impastatore alla volemose bene (oppure fate a mano) e tac, tempo 3 minuti l’impasto è pronto.

A parte gli scherzi, conviene impastare prima le uova con lo zucchero (frullarle proprio, verrà una crema giallina), e poi aggiungere le farine ed il burro a temperatura ambiente, alternando un pò di farina, un pò di burro, un pò di farina, un pò di burro.

Io ho il bimby e, più che impastare, frullo tutto nell’ordine che vi ho detto su (3 minuti  modalità spiga).

Tutto chiaro?

A questo punto avrete ottenuto un impasto molto morbido, troppo morbido, che va avvolto nella pellicola trasparente e lasciato riposare in frigo almeno una mezz’oretta (potete anche congelarlo e tirarlo fuori all’occorrenza).

Dopodichè, con un mattarello con cui avrete precedentemente picchiato vostro marito (c’è sempre un motivo se ci pensate bene), stendete un pò di impasto alla volta formando strati di circa mezzo cm.

Picfx-2

Adesso, con delle formine varie, ricavate i vostri biscottini e li adagiate sulla carta forno, per poi infornare a 180° (forno preriscaldato) per circa 12 minuti.

Picfx-1

Fate raffreddare, spolverate abbondantemente di zucchero a velo, et voilà, che la cellulite sia con voi!

Picfx-3

Advertisements

6 thoughts on “Post ad alto tasso calorico.

  1. Questo post è uno spasso!!! Troppo ridere..cmq io sono dell’opinione che in pancia è meglio un biscotto in più che un grammo in meno! e questi biscotti sono assolutamente da provare, sembrano proprio la fine del mondo! Questo week end provo a farli.

    • Grazie ^^ concordo con la tesi del meglio un biscotto in più che uno in meno 😀
      Ho dimenticato di scrivere, poi magari lo aggiungo, che è fondamentale spolverare abbondantemente di zucchero a velo dopo, perché in realtà nell’impasto di zucchero non ce n’è tantissimo!
      sono sicura che ti piaceranno, poi fammi sapere 🙂

  2. 🙂 Non avevo mai pensato che l’alternativa al fatto di mettersi a dieta potesse essere fare ingrassare chi ti sta intorno!!! GENIALE!!! 🙂 🙂 Questi dolcetti devono essere davvero buoni….sono curiosa di provarli soprattutto per vedere cosa vien fuori usando le uova sode!! Che carina l’idea di regalarti un corso di cucina!!! Io me lo sono “autoregalata”: prox settimana andrò ad uno dei corsi organizzati da California Bakery…..vedremo…prima volta per me!!!! 🙂

    • ahahah eh sì, se ingrassano gli altri il problema della dieta è risolto comunque 😀
      io alla California ho fatto il corso per la apple pie! mi sono divertita un sacco! sono fatti molto bene 🙂
      Quale corso fai tu? E fammi sapere come ti trovi e se lo consigli :-)))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...